Media


Così il Governo ha ucciso il più antico quotidiano d’Italia

Que­sto arti­colo di Vincenzo Vita è com­parso sul numero del Cor­riere Mer­can­tile in edi­cola sabato 25 luglio 2015. L’annunciata chiu­sura delle pub­bli­ca­zioni del “Cor­riere Mer­can­tile” e della “Gaz­zetta del Lunedì” è un colpo al cuore. Stiamo par­lando di pie­tre pre­ziose dell’editoria ita­liana, di una sto­ria ini­ziata nel 1824 per rispon­dere […]


Professor Cardani, perché non c’era l’informazione dai territori nella sua relazione?

Pluralismo informativo, digital divide, nuovi sistemi di comunicazione, servizio universale di Poste Italiane. Si parla anche di questo nella “Relazione annuale 2015 sull’attività svolta e sui programmi di lavoro” presentata il 7 luglio dal presidente dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom), Angelo Marcello Cardani. Un testo che tratta soprattutto […]


Calari, mediacoop: “Il Corriere Mercantile di Genova annuncia la imminente chiusura. Il Governo intervenga con urgenza a conferma degli impegni assunti per la tutela del pluralismo dell’informazione”

“Così muore un giornale” è il titolo della prima pagina di ieri della Gazzetta del Lunedì del Corriere Mercantile di Genova, senza articoli, senza fotografie, senza firme. Un’altra testata cooperativa annuncia che sarà costretta, se non vi saranno interventi immediati del Governo, ad una scelta inevitabile. Siamo reduci, come Associazione […]


Lorusso (FNSI): “Il Fondo per l’editoria va ripristinato, i finanziamenti pubblici a chi crea occupazione” 1

“Il Fondo per l’editoria, che in questi anni ha consentito la sopravvivenza di numerosi giornali in cooperativa, va ripristinato e alimentato con fondi aggiuntivi: in questa battaglia la FNSI è al fianco dei giornalisti di queste realtà, legittimamente preoccupati per i loro posti di lavoro”. Lo ha detto Raffaele Lorusso, […]


Zanotti (FISC): «La consegna dei giornali a giorni alterni annunciata da Poste è la morte quasi certa di quotidiani e settimanali» 1

da L’Avvenire – Paolo Viana 5 maggio 2015 Consegnare la posta a giorni alterni significherebbe «la morte quasi certa dei giornali quotidiani e settimanali» che «basano il loro rapporto con gli abbonati sulla puntualità del recapito domiciliare ». È il focus della lettera con cui Francesco Zanotti, presidente della Federazione […]