Roberto Rampi (Pd) incontra la redazione de La Voce di Rovigo per parlare di editoria, di cooperative, di stampa locale e della legge di riforma


Rovigo. L’incontro. Un paio d’ore in redazione per parlare a ruota libera “Voglio andare oltre la teoria”

Roberto Rampi 5

L’onorevole Roberto Rampi è arrivato a Rovigo a metà pomeriggio, in tempo per prendere un caffè prima di fermarsi per un paio d’ore in redazione, incontrare i giornalisti e parlare di editoria, di cooperative, di stampa locale, della legge di riforma, ma anche per scoprire tante conoscenze, tante letture ed un bel po’ di esperienze in comune ai tempi di Milano. Lui, brianzolo doc, ama la provincia come forse solo chi vive da sempre all’ombra della grande metropoli riesce a fare.

Al Bar Borsa, per il caffè di cui sopra, l’incontro casuale con la senatrice Emanuela Munerato, leghista traghettata con Tosi. “Ma è quella senatrice che ha fatto il discorso di insediamento vestita da operaia? Penso che di operai in Senato ci sia solo lei…”. Potere di Youtube, e di una cultura che, si sente dalle parole, non ha dimenticato l’anima operaista della fu ala sinistra dell’attuale Pd, quella cresciuta in Brianza a pane e Sesto san Giovanni. Poi arriva il sindaco di Verona, atteso al Sociale per un dibattito. “Mi piacerebbe andare ad ascoltarlo”. Ma il tempo stringe, e gli impegni a Padova pressano.
Dalla finestra della redazione guardare il centro di Rovigo, soprattutto quando inizia ad imbrunire, fa un gran bell’effetto. “Che bello il palazzo della Camera di commercio”. Poi è tempo di incontrare i giornalisti della Voce, di informarsi su come funziona una cooperativa editoriale, di chiedere come sia differente il il lavoro in una piccola redazione di provincia rispetto a quelle dei grandi quotidiani nazionali. “Una visita per toccare con mano una di quelle realtà di cui stiamo discutendo a Roma. per vedere concretamente quello che finora è stato solo, o quasi, teoria”, ha spiegato al suo arrivo.
Non fosse per i suoi impegni serali, sarebbe stato il momento dello spritz. Sarà per la prossima volta. Comunque, grazie per la visita e per la chiacchierata. Diciamolo: vissuta così, anche la politica assume un sapore… diverso.
pfb

Lascia un commento