L’Associazione Stampa Romana: «Le piccole testate sono il sale della terra»


“Chiediamo al governo di ripensarci e di sostenere l’editoria cooperativa e non profit”. Lazzaro Pappagallo, segretario di Associazione Stampa Romana (ASR), non perde di vista la minaccia per i posti di lavoro e accanto a questo sottolinea il ruolo sociale che svolgono i piccoli giornali sui territori o i periodici culturali e tematici.

lazzaro

“Le testate piccole o piccolissime sono il sale della terra. Se vengono meno i contributi pubblici viene meno il loro apporto all’informazione, vien a mancare un’attenzione che illumina i lati più oscuri della società, che tocca la vita vera e che attraversa i territori”. La condivisione della campagna Meno Giornali Meno Liberi da parte di ASR è totale perché “il pluralismo dell’informazione è il contrario dell’accentramento”. Lazzaro Pappagallo sottolinea il paradosso: “mentre viviamo nell’epoca dei social, dell’informazione diffusa e orizzontale in cui le notizie possono rimbalzare, c’è una concentrazione nelle idee e nelle mani di alcuni gruppi editoriali e tutto il resto rimane fuori. Invece conoscere è un bene per tutti”. Principi sacrosanti, soprattutto dopo l’ultimo report di Reporter sans Frontières “che non a caso pone l’Italia al 73° posto nella classifica internazionale. È la democrazia che arretra e tutti perdiamo”.

(Leggi l’articolo su www.noidonne.org)

Lascia un commento