Francesco Micheli (Macerata Opera Festival): «Abbiamo bisogno di poter fissare lo sguardo su parole scritte»


Francesco_Micheli-600x399

Il mondo italiano della Cultura è sin dall’inizio al fianco della campagna Meno Giornali Meno Liberi. Il direttore artistico del Macerata Opera Festival Francesco Micheli si è schierato con la mobilitazione, rilasciando una dichiarazione al settimanale Emmaus, aderente alla FISC: «Verba volant, scrivevano gli antichi. Abbiamo bisogno di poter fissare lo sguardo su parole scritte, buone per essere lette, buone per essere ricordate. Se i tanti giornali di oggi non potranno più lavorare, alla lunga smetteremo di scrivere anche noi, e smetteremo di leggere. E smetteremo di parlare. Tutt’al più… chiacchiere. No, grazie»

Un monito anche per i tantissimi spettatori della stagione lirica 2015, la cinquantunesima, in programma dal 17 luglio al 9 agosto allo Sferisterio, il cui tema è Nutrire l’anima. In cartellone Rigoletto di Giuseppe Verdi,  Cavalleria rusticana e Pagliacci, rispettivamente di Pietro Mascagni e Ruggero Leoncavallo,  e infine La Bohème di Giacomo Puccini.

micheli-emmaus

Lascia un commento