Media


Editoria, Fenagi: la razionalizzazione dei contributi non penalizzi le edicole indipendenti, Governo ascolti le proposte degli imprenditori

La razionalizzazione del sostegno all’editoria dovrebbe servire a rendere più efficiente il settore. Ma il Disegno di Legge presentato contiene misure che penalizzano senza motivo le edicole indipendenti. Un intervento sorprendente, soprattutto se si considera che le edicole non hanno nulla a che vedere con i contributi, indirizzati esclusivamente agli […]


Il giornale online più scaricato dai giovani spiega perché il digitale non salverà l’editoria 1

Leggo con interesse la dichiarazione di intenti contenuta nel Disegno di legge AC n. 3317 “Istituzione del Fondo per il pluralismo e l’innovazione dell’informazione e deleghe al Governo per la ridefinizione del sostegno pubblico all’editoria” e, in particolare, un’affermazione condivisibile: “L’opportunità costituita dall’evoluzione tecnologica e dall’avanzata del digitale in ogni […]


#menogiornalimenoliberi aderisce a #stopfalsecooperative

Il gruppo di coordinamento della campagna #MENOGIORNALIMENOLIBERI ha deciso di aderire alla campagna “STOP ALLE FALSE COOPERATIVE”. Sono infatti importanti per le cooperative e le altre realtà non profit titolari del contributo diretto per l’editoria, così come per l’Alleanza Cooperative Italiane Comunicazione, Anso, Articolo 21, File, Fisc, Fnsi, Mediacoop, Slc-Cgil […]


Libertà di informazione ancora umiliata: per chi vive in collina e in montagna niente giornali e niente posta regolare 1

“Non possono prenderci a pesci in faccia”. Non usa giri di parole il sindaco di Roncofreddo, Massimo Bulbi, per definire il Piano adottato da Poste Italiane riguardo alla consegna non solo a giorni alterni, ma “a scacchiera”, come da tempo lo definisce la Fisc, la Federazione italiana settimanali cattolici, 190 […]


L’inchiesta si sgonfia, ma l’informazione libera chiude: il caso della Cronaca di Cremona

Non c’è solo il taglio dei contributi ad agitare il sonno dell’editoria non profit, quella lontana dai grandi gruppi di potere. A volte chi percepisce il sostegno pubblico è finito al centro di inchieste giudiziarie che si sono concluse nel nulla, salvo lo sgradevole “effetto collaterale” della chiusura della testata […]


Il commiato del CDR del Corriere Mercantile: «Il Governo ha preferito sostenere i grandi gruppi editoriali» 1

Da lunedì in questa città ci saranno ventitrè posti di lavoro in meno: quattordici giornalisti, tre grafici, due fotoreporter, due collaboratori fissi, due collaboratori amministrativi. Nei mesi scorsi altri dieci colleghi, tra giornalisti e addetti ai servizi, per motivi diversi erano stati costretti ad interrompere il rapporto di lavoro. A […]


Riforma dell’editoria e innovazione: non dimentichiamo che il presente è la carta 1

E se le edicole facessero pagare per dare una sbirciatina ai giornali? Non molto, venti centesimi. Uno entra, si fa un giro tra le riviste e i quotidiani, legge quello che vuole (anzi no, solo i titoli, così si salvaguarda il diritto d’autore), magari costruisce il puzzle allegato alla Pimpa […]


Così il Governo ha ucciso il più antico quotidiano d’Italia

Que­sto arti­colo di Vincenzo Vita è com­parso sul numero del Cor­riere Mer­can­tile in edi­cola sabato 25 luglio 2015. L’annunciata chiu­sura delle pub­bli­ca­zioni del “Cor­riere Mer­can­tile” e della “Gaz­zetta del Lunedì” è un colpo al cuore. Stiamo par­lando di pie­tre pre­ziose dell’editoria ita­liana, di una sto­ria ini­ziata nel 1824 per rispon­dere […]