Archivi annuali: 2015


Riforma dell’editoria. Lelio Grassucci (Mediacoop): “Ricostruire il pluralismo, la qualità e la dimensione del sistema editoriale”

Lelio Grassucci (Mediacoop) interviene di fronte alla Commissione Cultura della Camera, lo scorso 3 dicembre 2015, in occasione delle audizioni per la riforma del sostegno pubblico all’editoria ribadendo l’esigenza di garantire un’informazione libera ed indipendente su tutto il territorio.


Lucetta Paschetta, Trenta e Lode: “L’importanza dell’editoria libraria indipendente”

Ciò che abbiamo letto, ascoltato, visto, in questi ultimi mesi nella campagna di comunicazione: #menogiornalimenoliberi (sicuramente condiviso in tutti i suoi aspetti) stimola ad ampliare ad altri settori della cultura, condividendo la stessa filosofia di pluralismo, giocando sullo slogan: #menolibrimenoliberi. Non libri in modo generale: meno libri di espressione di […]


Calari (ACI Comunicazione): «Il taglio dei fondi all’editoria ha messo in ginocchio l’informazione locale di qualità» 1

Nel 2013 e nel 2014 il drammatico taglio delle risorse per l’editoria ha causato conseguenze drammatiche: chiusura di testate importanti, come lo storico “Corriere Mercantile” di Genova, perdita di molti posti di lavoro (giornalisti, poligrafici e amministrativi), impoverimento del panorama informativo per i cittadini. Siamo in audizione davanti alla Commissione […]


Roberto Paolo (FILE): «L’informazione digitale non produce ricavi per un’informazione di qualità»

«Non siamo contrari all’innovazione sul digitale, ma senza la carta non sarebbe possibile un’informazione di qualità, nemmeno sul web». Roberto Paolo (FILE) interviene di fronte alla Commissione Cultura della Camera in occasione delle audizioni per la riforma del sostegno pubblico all’editoria e spiega perché il web, da solo, non può […]


Cosa c’entra il caso Mondadori con il Fondo per il pluralismo dell’informazione?

Leggo l’articolo “Ristrutturazioni a spese dello Stato? Faro del Parlamento su Mondadori”. Sarebbe quasi tutto condivisibile se non fosse che nell’articolo viene richiamata, in cauda venenum, la proposta di legge per l’istituzione del Fondo per il pluralismo e l’innovazione, che nulla ha a che fare con le scalate in borsa […]


La campagna Menogiornalimenoliberi ringrazia Luca De Filippo, grande maestro di teatro

Vogliamo ricordare Luca de Filippo con questa foto in cui prestava la sua faccia a #menogiornalimenoliberi, la campagna contro i tagli all’editoria. Napoli e la Campania perdono un grandissimo artista, un uomo che con il suo lavoro quotidiano ha contribuito in maniera determinante a tenere viva la grande tradizione del […]


Al via la seconda fase della Campagna #menogiornalimenoliberi

Dopo il no della Camera alla proposta di abolizione del contributo all’editoria e l’avvio in Commissione Cultura della Camera delle audizioni sulle proposte di Legge Coscia e Pannarale si apre una nuova fase della nostra campagna.#menogiornalimenoliberi ha individuato le prossime azioni di informazione da sviluppare per favorire e promuovere un […]


Editoria e contributi: Mediacoop a difesa del pluralismo. Parla il coordinatore nazionale Roberto Calari 1

FORLÌ. Da due anni e mezzo circa alla guida di Mediacoop, l’associazione che raggruppa tante realtà cooperative del settore editoriale, Roberto Calari, 65 anni, è da oltre un anno in trincea nella difficile battaglia a difesa del pluralismo dell’informazione. «Quando si parla di contributi pubblici all’editoria cooperativa, non profit e […]


Editoria, Fenagi: la razionalizzazione dei contributi non penalizzi le edicole indipendenti, Governo ascolti le proposte degli imprenditori

La razionalizzazione del sostegno all’editoria dovrebbe servire a rendere più efficiente il settore. Ma il Disegno di Legge presentato contiene misure che penalizzano senza motivo le edicole indipendenti. Un intervento sorprendente, soprattutto se si considera che le edicole non hanno nulla a che vedere con i contributi, indirizzati esclusivamente agli […]